Dal Panopticon | Scritture

Signa #2 – L’articolo su Pangea

EPOPEA DEL TATUAGGIO: DA VOCE INCISA SULLA CARNE A MODA INGORDA DI CHI “VUOLE DIRE LA SUA”

Più di due lustri fa, una mia riflessione sul senso del tatuaggio nella società contemporanea intitolata Signa apparve su Conseguenze – rivista di riflessioni critiche di Girolamo De Simone.
Oggi, in più punti rielaborata e ampliata, è stata ripubblicata su Pangea.news – Rivista avventuriera di cultura & idee diretta da Davide Brullo.

Il 27 luglio 2019, invece, un estratto dello stesso articolo è stato ripreso e pubblicato da LINKIESTA.IT con il titolo Storia, rito, marchio: i mille (e uno) significati dei tatuaggi. 

Eccone un estratto:

Il tatuaggio attraversa secoli e valica confini. Dalle comunità tribali passa alle società industrializzate senza tappe intermedie. La carne del corpo occidentale lo trova al suo posto, dov’è sempre stato, e senza sforzo vi aderisce perfettamente. Due mondi s’incontrano ma nessuno di essi sa chi è l’altro. Tuttavia trattare il tatuaggio semplicemente come un accessorio alla moda o liquidare l’argomento con un atteggiamento blasé significa trascurarne il senso e rimanere sordi all’appello della contemporaneità. […]

Per continuare a leggere, vai su Pangea.news.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *