Dal Panopticon | Scritture

Six nylon strings

In questa pagina, sono elencate, in ordine cronologico, (quasi) tutte le mie composizioni per chitarra  sola o in cui ho utilizzato questo strumento insieme ad altri.

Di alcune di esse sono stati resi disponibili gli excerpts scaricabili cliccando sul link Download. Invece, le versioni complete di partiture e parti qui non presenti, possono essere richieste direttamente a me compilando il form alla pagina Contatti.

ACQUA 07 – PER CHITARRA (2009)

L’accordatura aperta dello strumento conferisce a questa composizione un carettere misteriosamente felice. Sono usati come elementi espressivi anche i suoni prodotti percuotendo  con le unghie la cassa della chitarra o battendo le corde contro la tastiera.

Acqua 07 – per chitarra

WEDDING PARTY – PER CHITARRA (2009)

Il brano, originariamente scritto per chitarra sola, è stato arrangiato per due chitarre e per chitarra e quartetto d’archi.

Wedding party – per chitarra e quartetto d’archi

IN THE SKY BEFORE THE MOON – PER CHITARRA (2007)

Il brano, originariamente scritto per chitarra sola, è stato successivamente arrangiato per due chitarre e qui proposto nelle due versioni. L’interpretazione ed esecuzione di quella per chitarra sola, mi sono state gentilmente regalate dall’amico chitarrista cileno Michel Bert.

In the sky before the moon – per chitarra

RUNNING TOWARD HOPE – PER CHITARRA (2006)

La composizione si sviluppa in un lungo ed incessante arpeggio che costruisce una malinconica melodia in tono minore. Il brano, originariamente scritto per chitarra sola, è stato arrangiato per due chitarre; chitarra e quartetto d’archi; chitarra, quartetto d’archi e Virtual Orchestra.
Recentemente, su invito dell’amico musicista Gian Lucio Esposito, ne è stato fatto un adattamento per trio con flauto e violino. 

Running toward hope – per chitarra, flauto e violino

AQUILANDO – PER CHITARRA (2006)

Il brano, originariamente scritto per chitarra sola, è stato arrangiato per due chitarre e presentato, in prima esecuzione assoluta, ad Avant – 1° Festival della Musica di Frontiera a Napoli organizzato e diretto da Girolamo De Simone presso il Teatro Galleria Toledo di Napoli, il 18 maggio 2006.
La stessa composizione è stata successivamente riscritta e suonata anche in una versione per due chitarre e quartetto d’archi, in trio (con flauto e violino) nonché in un apposito adattamento per pianoforte. 
L’interpretazione ed esecuzione di quella per chitarra sola mi è stata gentilmente regalata dall’amico chitarrista cileno Michel Bert.

Aquilando – per chitarra

CONCERTO CAVALLERESCO – PER CHITARRA E ORCHESTRA (2001)

Concerto nei canonici tre tempi (Allegro – Adagio – Allegro) idealmente ispirato a ritmi e danze dai caratteri “eroici e cortesi”.
L’orchestra sinfonica della registrazione è la Nuova Orchestra Alfaterna; direttore: Paolo Francese; chitarra: Antonio Saturno.
La durata complessiva del concerto è di 19 min. circa.

Organico: 1 fl, 1 ob, 1 cl, 1 fg, 1 cor, timp, 7 vl I, 6 vl II, 4 vle, 3 vlc, 2 cb

Conc. cavalleresco – 1° movimento
Conc. cavalleresco – 2° movimento
Conc. cavalleresco – 3° movimento

TANGO POUR QUATRE AMIS (1995/1996)

Brano d’occasione scritto nel 1995 per un piccolo ensemble (flauto, clarinetto, chitarra e contrabbasso) di amici e successivamente (1996) riscritto ed adattato per il “Quartetto chitarristico italiano”. La durata del brano è di circa 4 min.

Organico (1995): 1 fl, 1 cl, 1 chit, 1 cb
Organico (1996): 4 chit

Tango pour quatre amis – per 4 chitarre

PAVANA – PER CHITARRA (1992)

Una breve e facile composizione per chitarra dai colori mesti e malinconici, scritto in modo eolico “allargato” e di impostazione neo-classica.

STUDIO IN FORMA DI RONDÒ – PER CHITARRA (1992)

Composizione per chitarra dal carattere brillante, ritmico e danzante in forma di rondò. Nasce come uno studio sulla forma della danza e sulla tecnica chitarristica applicata alle scale musicali.
La durata del brano è di circa 2 min.

MY FAVORITE THINGS – PER CHITARRA

È la trascrizione della celeberrima canzone scritta nel 1959 da  Richard Rodgers e Oscar Hammerstein II per il famoso musical (poi trasposto in film) “The sound of music” (che in Italia è più famoso con il titolo “Tutti insieme appassionatamente”).